art 7 comma 11 del dl 13 settembre 2012 n. 158

Testo del decreto-legge 13 settembre 2012, n. 158, coordinato con la legge di conversione 8 novembre 2012, n. 189, recante: “Disposizioni urgenti per promuovere lo sviluppo del Paese mediante un più alto livello di tutela della salute.” GU Serie Generale n.263 del 10-11-2012.

All’interno di questo decreto-legge, all’art 7 comma 11, il ministro della salute Balduzzi dispone l’obbligo di idonea certificazione medica e adeguati controlli sanitari su chi pratica attività sportiva; nonchè la dotazione e l’impiego per le società sportive, sia professionistiche che dilettantistiche, di defibrillatori semiautomatici esterni (DAE) e di eventuali altri dispositivi salvavita:

“11. Al fine di salvaguardare la salute dei cittadini che praticano un’attività sportiva non agonistica o amatoriale il Ministro della salute, con proprio decreto, adottato di concerto con il Ministro delegato al turismo e allo sport, dispone garanzie sanitarie mediante l’obbligo di idonea certificazione medica, nonchè linee guida per l’effettuazione di controlli sanitari sui praticanti e per la dotazione e l’impiego, da parte di società sportive sia professionistiche che dilettantistiche, di defibrillatori semiautomatici e di eventuali altri dispositivi salvavita”.

La regolamentazione della dotazione e l’impiego dei DAE verrà approfondita un anno dopo con il decreto del 24 aprile 2013 del ministro della salute Balduzzi: “Disciplina della certificazione dell’attività sportiva non agonistica e amatoriale e linee guida sulla dotazione e l’utilizzo di defibrillatori semiautomatici e di eventuali altri dispositivi salvavita”.

Per visualizzare la pubblicazione in gazzetta Ufficiale, clicca qui

Top